Sant’Agata militello Crisi idrica, la gente è esasperata.

Continuano a giungerci diverse segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano, tanto per cambiare, il mancato arrivo di acqua nelle loro abitazione, e non ci sono buoni segnali che i rubinetti possano essere riaperti a breve.

Ci riferiamo in particolar ad un intero quartiere ci hanno scritto per segnalarci un disservizio diventato ormai insopportabile, visto che si protrae addirittura da 10 giorni.

Centinaia di richieste inevase, il vice sindaco Pedalà che non riesce a gestire l’ ordinario. Ci sono stati momenti di panico dove un cittadino disperato si è coricato a terra per bloccare l’ autobotte. L’ acqua viene erogata solo a pochi cittadini, l’ex Sindaco Sottile, ha dovuto pagare l’ acqua perché gli autisti si sono rifiutati.
Sono 10 giorni che non ho acqua e la mia vita è un inferno – dice una donna, Tra l’altro, se l’emergenza dovesse continuare ci potremmo trovare davanti ad un pericolo sanitario».

Annunci

Percorrere i marciapiedi è come andare in campagna”.

Lo scenario dell’incuria e del degrado cittadino fa la sua comparsa nelle strade principali del paese, la vegetazione – erba, sterpaglie – ha quasi del tutto inghiottito quello che dovrebbe essere il camminamento sicuro per i pedoni.

La nuova amministrazione non riesce neanche a far fronte all’ ordinario. Eppure i consiglieri della maggioranza erano sempre in prima linea a denunciare ogni piccola dimenticanza del sindaco sottile e della sua giunta. Perché non fanno sentire adesso la loro voce, visto che l’ assessore al verde pubblico e vice sindaco, Calogero pedala’ non riesce a fare di meglio avendo anche a disposizione 32 disoccupati del piano di inclusione sociale? Attivato dalla precedente amministrazione.

C’ è da chiedersi ancora che fine hanno fatto i soldi previsti in bilancio per la derattizzazione perché questa non è stata eseguita.

Gli scarafaggi, le zecche e le zanzare si muovono indisturbati.

(vedi video sotto)

Approvato con delibera di Giunta “Adozione del Programma Triennale Opere Pubbliche 2018 – 2020 e dell’elenco annuale dei lavori da realizzare nel 2018 pubblicata su albo pretorio del comune “

Da una prima analisi mi permetto di segnalare che nella stesura del programma triennale delle opere pubbliche relativamente alla scheda dell’elenco annuale parrebbe che vi sia un refuso per quanto riguarda l’indicazione del RUP dei “lavori di funzionalizzazione ed ammodernamento dell’impianto sportivo Fresina (Monteleone invece che Marinaro ) e che per quanto riguardo i “Lavori di completamento, ammodernamento e adeguamento del depuratore consortile Sant’Agata di Militello – Acquedolci” questi risultano a carico del Commissario Straordinario Unico DPCM del 26/04/2017 per la depurazione regione Sicilia con RUP Ing Giuseppe Iannazzo .
Pertanto si prega la giunta di verificare quanto sopra detto ed eventuali altri refusi e se ritiene di poco conto quanto segnalato al fine di evitare le cause di eventuali ritardi nell’approvazione dello stesso in Consiglio comunale ,cosi come accaduto in passato ,essendo l’adozione del Programma triennale delle opere pubbliche un adempimento propedeutico al bilancio previsionale 2018/2020 che necessariamente deve essere esitato al più presto .

Sant’Agata continua a patire i disagi di una crisi idrica.

Gravi disagi a Sant’agata di Militello per la rottura della condotta idrica delle sorgenti Valerio/Neresi di Alcara lì fusi.
In molte zone della città i rubinetti sono rimasti completamente asciutti e molti cittadini totalmente sprovvisti del prezioso liquido, da almeno 10 giorni. Decine di segnalazioni di cittadini esasperati arrivate nel nostro blog. Molti i commenti su facebook. Si moltiplicano le sollecitazioni, ma le risposte non arrivano. Siamo di fronte, da un lato, alla palese violazione di un diritto ad un servizio pubblico essenziale; dall’altro, ad un comportamento omissivo di estrema gravità.

Speriamo che al più presto si ponga rimedio con la riparazione del guasto .

Nominata la Giunta, Bruno Mancuso ha presentato il proprio esecutivo.

Il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso ha presentato il proprio esecutivo. “ Della squadra fanno parte Calogero Pedalà ed Antonio Scurria, assessori già designati in campagna elettorale, con Pedalà vice sindaco, e due consiglieri eletti , Ilaria Pulejo ed Achille Befumo. Questi ultimi, così come stabilito dal gruppo prima della campagna elettorale, formalizzeranno dunque le dimissioni dal civico consesso all’interno del quale entreranno Laura Reitano e Giuseppe Ortoleva.

Queste le deleghe attribuite a ciascun assessore:

Calogero Pedalà (vicesindaco):

  • Manutenzione e servizi in rete
  • Verde pubblico
  • Ambiente ed ecologia
  • Servizi cimiteriali
  • Protezione civile
  • Autoparco
  • Agricoltura e zootecnia
  • Edilizia economica e popolare
  • Contrade
  • Commercio, artigianato e S.U.A.P.
  • Cooperazione, pesca e attività produttive

Antonio Scurria:

  • Bilancio – Finanze – Patrimonio – Economia e Tributi
  • Demanio
  • Provveditorato
  • Affari generali e contenzioso
  • Trasparenza e comunicazione
  • Sport, turismo e spettacolo
  • Cultura, beni culturali e tempo libero
  • Efficientamento energetico
  • Servizi informatici
  • Servizi demografici e semplificazione normativa

Ilaria Pulejo:

  • Politiche giovanili
  • Servizi alla persona e disabilità
  • Diritti di cittadinanza
  • Pubblica istruzione
  • Asilo nido
  • Infanzia
  • Pari opportunità
  • Rapporti con le associazioni

Achille Befumo:

  • Rapporti col consiglio comunale
  • Personale
  • Edilizia privata e S.U.E.
  • Lavori pubblici ed infrastrutture
  • Pianificazione urbanistica e difesa del suolo
  • Igiene e sanità
  • Urp
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro

Il sindaco Bruno Mancuso ha mantenuto per sé le deleghe a programmazione negoziata, strategie di sviluppo economico e locale, servizi e rapporti sovra territoriali.