ITET, VISITA AZIENDALE ALLA COCA COLA

Sant’Agata Militello – Una visita nel regno delle bollicine. Un prodotto conosciuto nel mondo ed un’azienda che rappresenta il simbolo del capitalismo e della capacità imprenditoriale. Una marchio “forte” riconoscibile per chiunque: del resto chi non ha mai provato l’effervescenza della Coca Cola ? Animanti da questa consapevolezza, i ragazzi delle quarte classi del settore economico dell’ITET G. Tomasi di Lampedusa, guidato dalla Ds. Antonella Emanuele hanno conosciuto lo stabilimento della Sibeg srl Coca Cola di Messina, accompagnati dalle docenti Rossana Saladino, Russo Ridolfo e Pafumi. I ragazzi hanno avuto modo di conoscere la storia, la mission e la vision dell’azienda della bibita gassata più consumata al mondo. Hanno toccato con mano il processo produttivo e l’imbottigliamento in vetro e in Pet, oltre che delle lattine. Molti soddisfatti gli alunni partecipanti al progetto; per tutti però resta un mistero: qual è l’ingrediente segreto della Coca Cola?

SIMONE FOGLIANI

Annunci

“Stadio Fresina” le bugie hanno le gambe corte e il naso lungo.

INTERROGAZIONE CONSILIARE presentata dal gruppo di minoranza Giuseppe Puleo, Carmelo Sottile Nunziatina Starvaggi e Melinda Recupero.

OGGETTO: Finanziamento Stadio Fresina.

I sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Sant’Agata di Militello,
esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del
mandato amministrativo
Premesso
– Che il Comune di Sant’ Agata di Militello è destinatario del finanziamento da parte
dell’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo programma FSC
2014/2020 “Patto per la Sicilia per l’Intervento di funzionalizzazione e
ammodernamento dell’impianto sportivo Fresina”, giusto D.D.G n. 2526 del
16.10.2017;
– Che il progetto, avente ad oggetto “PROGETTO ESECUTIVO PER
L’INTERVENTO DI FUNZIONALIZZAZIONE ED AMMODERNAMENTO
DELL’ IMPIANTO SPORTIVO FRESINA DEL COMUNE DI SANT’AGATA
DI MILITELLO” è stato approvato dalla Giunta Comunale in linea tecnica in data
06.07.2017;
– Che, contrariamente a quanto sostenuto dall’assessore ai LL.PP Achille Befumo,
nell’aprile del 2013 il Comune di S.Agata non ha ottenuto alcun Finanziamento per
il Fresina, (cfr. decreto regionale n. 563/S8 del 12.04.13) ma solo l’ ammissione alla
graduatoria del relativo progetto;
– Che, tuttavia, tale graduatoria, a seguito della presentazione di ricorsi avanzati da
alcuni Comuni, venne annullata in autotutela con il D.D.G. n. 11106 dell’Assessorato
Regionale Sport e Turismo del 12.08.2014, e determinando, di fatto, un annullamento di tutti l’iter burocratico;

Che, pertanto, solo grazie all’amministrazione Sottile, che ha partecipato ad un
ulteriore bando sull’impiantistica sportiva, si è ottenuto da parte della Regione Sicilia,
Assessorato del Turismo e dello Sport, l’ammissione in graduatoria dei progetti, su
cui, in data 10/02/2015, l’ispettorato tecnico ha dato parere favorevole;
– Che, con nota prot. 15229 del 30.09.2016, l’Assessorato Regionale al Turismo, Sport
e Spettacolo – Dipartimento del Turismo dello Sport e dello Spettacolo –Servizio V
– Sostegno alle attività sportive (nel comunicare l’aggiornamento e la modifica della
dotazione finanziaria degli interventi compresi nel Patto per il Sud) dava notizia che
l’intervento di Ammodernamento dell’impianto sportivo “Fresina” è risultato tra i
progetti cantierabili esaminati dalla Giunta Regionale;
Considerato
– Che l’Assessore ai LL.PP. Achille Befumo con la nota stampa del 11/01/2019, in
relazione al completamente del campo Fresina, ha sostenuto che tale opera era stata
interamente progettata finanziata e avviata dalla precedente amministrazione
Mancuso, dichiarando che il finanziamento della struttura risalisse all’aprile 2013, così
da ingenerare poca chiarezza e confusione nei cittadini;
– Che, nella stessa comunicazione, al fine di giustificare e superare le critiche mosse dai
consiglieri di minoranza in merito allo slittamento della prima partita ufficiale del
Calcio-S.agata, prevista per la scorsa domenica il 13 gennaio 2019, in merito alla
consegna del Fresina asserisce “che si è attivato ad inviare tutta la documentazione
in proprio possesso alla commissione di vigilanza, che la commissione non si è tenuta
per la mancanza del numero legale e non per circostanze imputabili all’ente e la
consegna dei lavori è prevista il 7 febbraio prossimo”.
– Che, pertanto, a dire dell’Assessore, la documentazione era completata e la
commissione di vigilanza non si è tenuta esclusivamente per la mancanza di numero
legale.
Tutto ciò premesso e considerato, si interroga
il sindaco per sapere:
1) Se è a conoscenza che il decreto regionale n. 563/S8 del 12.04.13 era una
ammissione a graduatoria provvisoria e non un finanziamento;
2) Se è a conoscenza che il decreto regionale n. 563/S8 del 12.04.13 è stato revocato;
3) Se è a conoscenza che il decreto di finanziamento del Fresina è stato inserito nel
“ Patto per il Sud” ed è stato decretato con D.D.G. n. 2526 del 16.10.2017;

4) Se conferma o meno quanto dichiarato dall’Assessore Befumo nella con la nota-
stampa del 11/01/2019, “che era stata inoltrata tutta la documentazione necessaria
alla commissione di vigilanza, che la commissione non si è tenuta per la mancanza
del numero legale”;
5) Se ricorda e conferma la sua prima dichiarazione pubblica, allorquando è
stato deliberato dalla Giunta Regionale il Patto per il Sud, grazie al quale Sant’Agata
ha avuto finanziati lo Stadio Fresina, Il Depuratore, Il Lungomare, Il Torrente
Pidocchio, secondo la quale “gli interventi finanziati con il Patto per il Sud, sono
inutili, ed era meglio il Ponte sullo stretto”
Si richiede risposta orale
Sant’Agata di Militello, 14 gennaio 2019

Rinviato il collaudo per l’agibilità del Fresina.

Era atteso per ieri il via libera per l’uso del campo sportivo Fresina.
La commissione di vigilanza ha però rinviato, a data da concordare, l’accesso necessario al rilascio del nulla osta.
Sembrerebbe che i vigili del fuoco di Messina abbiano richiesto ulteriori atti in quanto la documentazione inviata dall’amministrazione non fosse completa.
Per cui sembrerebbe che l’attuale Amministrazione non sia stata capace neanche a predisporre i documenti necessari ed a realizzare il propedeutico collaudo dell’opera.
Peraltro la Società del Sant’Agata-calcio aveva predisposto i preparativi della la prima gara ufficiale nello stadio Fresina per domenica 13 gennaio, invece è saltato tutto.
I Consiglieri
Nancy Starvaggi
Giuseppe Puleo
Melinda Recupero
Carmelo Sottile

Incidente a Caronia. Muore un 15enne.

Mattia Calcavecchia, 15 anni, è morto questa sera dopo un impatto con il suo scooter a Caronia, in provincia di Messina. Il giovane era sul suo ciclomotore nei pressi della circonvallazione quando, per cause ancora da appurare, è scivolato finendo contro una ringhiera e morendo sul colpo. Vigili urbani e carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica dell’incidente. Il ragazzo, che frequentava la seconda classe di un istituto tecnico di Sant’Agata Militello, indossava il casco, ma non è bastato per salvarlo. Lo scooter è stato posto sotto sequestri per accertamenti relativi alla dinamica dell’incidente. A Caronia, dove Mattia – ragazzo sorridente e appassionato di cavalli – era molto conosciuto, è stato proclamato il lutto cittadino.

Sant’Agata Militello Una città senza regole.”Come risolve il sindaco il problema”.

Ecco le regole di Sant’Agata Militello:come risolve il sindaco il problema…..

La foto notizia pubblicata qualche settimana fa in cui era ben visibile la macchina del primo cittadino Bruno Mancuso, parcheggiata nel posto riservato alle persone diversamente abili, ha fatto grande scalpore. Tutti ci aspettavamo che il sindaco chiedesse scusa e non ricadesse in quell’ errore grossolano. Abbiamo il piacere di annunciare ai cittadini che il problema è stato risolto:volete sapere come? Il sindaco ha fatto rimuovere il cartello dei disabili così lui avrà libertà di parcheggiare liberamente in quel posto senza che nessuno abbia da ridire. Così funziona a Sant’Agata Militello. Chi ha lacrime da piangere le pianga.

Terremoto sull’Etna: scossa di magnitudo 4.1.


Il terremoto di magnitudo 4.1 registrato a Milo (Catania) la scorsa notte non ha provocato danni a persone o cose: lo ha reso noto il Dipartimento della Protezione Civile in un comunicato. “Un evento sismico di magnitudo ML 4.1, è stato registrato alle ore 00.50 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Catania.

L’evento, con epicentro localizzato tra i comuni di Linguaglossa, Sant’Alfio e Milo, è stato avvertito dalla popolazione –

“Il Dipartimento della Protezione Civile continua a seguire l’evolversi della situazione in stretto raccordo con i centri di competenza (Ingv e Unifi) e con la Regione Siciliana”, conclude la Protezione Civile. Nelle scose settimane diverse altre scosse nella zona.

Tragedia- Bimbo muore nel sonno a 10 anni per apnee notturne.


Un bambino di 10 anni è morto nella sua abitazione a Santa Teresa Riva, nel messinese. Il piccolo è deceduto nel sonno a causa di una patologia di cui soffriva da tempo, quella delle apnee notturne. Ieri mattina i genitori sono andati a svegliarlo per andare a scuola, ma non hanno ricevuto alcuna risposta. Allarmati, hanno subito chiesto l’intervento dei soccorsi. Dopo pochi minuti, nell’abitazione di Santa Teresa Riva sono arrivati i soccorritori di un’ambulanza del 118. I medici hanno cercato di rianimarlo, ma è stato tutto inutile: per il piccolo non c’era più niente da fare.